NAZISMO E MALE PAG.5 - TORNA ALL'INIZIO


ALTRE STRANEZZE

il buio

(le immagini del testo sono in parte originali ed in parte tratte dai testi citati in bibliografia)

NobÚcourt , scrivendo di Heyde, medico delle S.S. e ObersturmbannfŘhrer, organizzatore privilegiato del programma di eutanasia che dal '40 al '41 fece duecentomila vittime tedesche e servý di preludio e di sperimentazione in vista dello sterminio degli stranieri nei campi di concentramento, parla, riferendosi alla elite nazista della catena superiore di comando, di "una comunitÓ demoniaca, retta da dogmi segreti e per la quale la realtÓ materiale come noi la conosciamo pu˛ essere distorta e modificata a piacimento dagli eletti e dai prescelti".

La qual cosa, pur considerando le possibilità di manipolazione psicologica e l'influenza del "branco", lascia un poco sorpresi quando espressa da uno scienzato (per quanto pazzo possa essere considerato).

Ancora Rauschning, riferendo in maniera assolutamente innocente dei suoi colloqui con Hitler, fa ben comprendere i collegamenti con gli iniziati della Golden Dawn e A.Machen, mentre il generale Beck, giÓ capo di stato maggiore, in un incontro con W.Meinecke disse del FŘhrer "Quest'uomo non ha patria", e Otto Hintze conferm˛."quest'uomo non appartiene affatto alla nostra razza. C'Ŕ qualcosa di assolutamente estraeo in lui, qualcosa che fa pensare ad una razza primitiva altrimenti scomparsa, ma sopravvissuta sotto una specie assolutamente amorale".

I Gerarchi nazisti che affermano che la larghezza della Manica Ŕ "per Loro" assai inferiore a quella indicata nelle mappe e Hitler, che comanda l'avanzata in Russia a truppe malamente equipaggiate per l'occasione, sostenendo che "non vi sarÓ inverno russo per le nostre forze", sembrano presupporre una convinzione in una capacitÓ magica di sospendere le normali leggi fisiche.

Lo spasmodico interesse manifestato dai gerarchi nazisti (Hess, Goebbels, Himmler, Haushofer) e da Hitler verso veggenti ed astrologi, nel tentativo di mantenere o ripristinare un rapporto privilegiato con "entitÓ" misteriose.

L'eliminazione radicale di tutti coloro che, venuti a contatto con "l'Ordine", non lo accettano integralmente (vedasi l'eliminazione, tra gli altri, anche di Haushofer per i suoi rapporti di semplice contatto con i congiurati dissidenti del fallito attentato).

L'organizzazione delle S.S. da parte di Himmler, predisposta su ordine di Hitler come un vero ordine religioso, una organizzazione satanica che avrebbe sacrificato senza esitazioni anche lo stesso popolo tedesco se avesse trovato un popolo che meglio del tedesco potesse servire all'avvento della Suprema Potenza o dei gradi ancora superiori, dei quali, afferma Rauschning, nemmeno a Hitler era permesso di parlare.

 

L'esistenza di cerimoniali di iniziazione segretissimi, quali la cerimonia "dell'aria densa", l'assicurazione di una vita eterna agli eletti e dell'annientamento di coloro che fallissero, nella loro persona e nella loro famiglia, sembrano frutto di una mitologia simile a quella di Lovercraft o di Bacher.

Tutte queste considerazioni ed altre convergenti riportate da molti studiosi dello specifico argomento, portano a considerare l'unicitÓ del nazismo, non solo negli indicibili orrori perpetrati, peraltro affatto unici anche se sicuramente terrificanti nella loro quotidianeità ed intrinseca indifferenza per gli "altri" esseri umani, ma nelle modalitÓ di contrapposizione alla civiltÓ degli uomini ed all'umana coscienza della propria normalitÓ.

Auguriamoci di non dover incontrare nel nostro futuro altri "folli" adepti delle "Oscure Potenze....e, soprattutto non confidiamo soltanto nella consolatrice frase della Bibbia :"Essi non continueranno sempre, perché la loro pazzia appare con evidenza a tutto il mondo".

Ci possono essere, e ci sono già stati per alcuni di noi, destini peggiori della stessa morte.




BIBLIOGRAFIA:
Hitler ed il nazismo magico - G.Galli - 1989 Rizzoli
Hitler mi ha detto - Hermann Rauschning - 1946 Rizzoli
Il Mattino dei maghi - Pauwels e Bergier - 1963 Mondadori
L'universo diabolico - Roland villeneuve - 1972 Ed.Mediterranee
Una civiltÓ sotto ghiacio - F.Barbiero - 1974 Ed.Nord
Occidente misterioso - G.Galli - 1987 Rizzoli
Il mistero dei celti - Gerhard Herm - 1981 Garzanti
La politica e i maghi - G.Galli - 1995 Rizzoli
Gondwana - P.Sassi - 1961 Ed.Massimo
Pazzi & Celebri - Vallejo-NÓgera - 1983 Rizzoli
Il triangolo rosso - P.Da Prati - 1946 Ed.Gastaldi


NAZISMO E MALE PAG.5 - TORNA ALL'INIZIO



Per informazioni rivolgersi a:

Marco Capurro

info@capurromrc.it
Via Granello, 3/7
Genova, GE 16121
Italia
Italian WebSPACE
motore Multisoft

trademark OCRAM™    WEB BASE :PUNTO PARTENZA


Google





hosted by Aruba